Barzellette

LI TREDICI COMANNAMENTI DE LI ROMANI
Voia de lavora’ sartam’addosso
Er lavoro e’ fatica
Se nasce stanchi e se vive pe riposa’
Ama er letto come te stesso
Riposa er giorno pe dormi’ a notte
Si vedi chi riposa, aiutelo
Nun fa’ oggi quello che poi fa’ domani
Nella vita cerca de fa poco e quer poco fallo fa’ all’artri
Quanno te vie’ voia de lavora’, mettete a sede’
e aspetta che te passa
De troppo riposo nun e’ mai morto nessuno
Quello c’ha nventato a fatica e’ morto d’ampezzo
Si er lavoro e’ salute, viva a malattia
Pe’ evita’ de affaticasse troppo se consia de
legge la presente lentamente o mejo de fassela legge.
————————————–
Bisogna mantenersi in forma. Mia nonna ha cominciato a camminare per 5 miglia al giorno quando aveva 60 anni. Adesso ne ha 97 e nessuno sa dove diavolo sia.
————————————–
Call Center Totti chiama un Call Center:’ «Senta, vorrei prenotà ‘na telefonata…». L’operatrice: «Bene, deve comporre il numero 10 sulla tastiera». Totti dopo un attimo di pausa: «E come faccio? I tasti sur telefono mio arrivano a 9!!!
————————————–
Lo sterno Totti è preoccupato. Non sta bene e va dal edico. Si spoglia, mostra il petto. «Dottò, e fa male qui…» «Lo sterno?» fa il dottore. Totti; «No, no, l’interno…».
————————————–
Entra che piove: La fidanzata di Totti guarda Francesco che si sta bagnando sulla terrazza e lo chiama. «Francé, entra dentro che piove.»Totti: «Embè, anche qui fuori piove»
————————————–
Il puzzle: Totti cerca di finire un puzzle. Ci mette quasi quattro mesi. Poi gira la scatola e legge:
«Dai due ai tre anni». Commenta: «Ahò, ma allora so’ un genio!!!».
————————————–
Livornese
Una signora entra in una farmacia a Livorno:
– Bongiorno signora… icché le serve??
– E mi ci vole dell’Aspirina.
Il farmacista va nel retro e ritorna con una scatola gigante di Aspirine.
– Ocché me ne fo di tutte ‘odeste Aspirine… dèh???
– Sa signora, da quando il Livorno è in serie A e si fa le ‘ose ‘n grande… tanto e spende la solita cifra!!!
– Ahhh, … vabbèè!!!
– Le serve artro???
– Mi dia dell’alcole.
Il farmacista ritorna con un boccione da 5 litri.
– Ovvia icchè me ne fo di tutto ‘odest’ alcole???
– Signora e gliel’ho già detto… il Livorno è in serie A… e si vole fa le ‘ose’ ngrande… tanto e lo paga uguale!!!
– Ahhhh!! E vabbè!!!
– E gli ci vole quarcosarto… signora?!?
– No… no !!! E mi ci volevano le supposte ma le vo’ a ppiglià a Pisa!!!
————————————–
Matrimonio: Una donna si sveglia di notte e vede che suo marito non è a letto. Si infila una vestaglia e scende in cucina. Trova sua marito seduto con una tazza di caffé di fronte. Sembra che sia assorto in pensieri molto profondi e fissa un punto oltre il muro. Lei vede una lacrima scendere dagli occhi di lui mentre sorseggia il caffé.“Cosa c’é caro? -sussurra lei entrando nella stanza- Perché non vieni a letto?” L’uomo, guardando il suo caffé risponde :“Ti ricordi cara di 20 anni fa… quando abbiamo iniziato a frequentarci e tu avevi solo 16 anni?”-“Si, me lo ricordo” risponde lei. Il marito sospira… le parole non gli vengono facilmente… “Ti ricordi di quando tuo padre ci beccò sul sedile della mia macchina che facevamo l’amore?”-“Si che me lo ricordo…” risponde lei prendendo una sedia, e sorridendogli dolcemente. “E ti ricordi che tirò fuori un fucile, me lo puntò in faccia e mi disse:<<..O sposi mia figlia o ti mando in prigione per 20 anni ?>> “-“Si… mi ricordo anche questo… e con ciò ?”. Un’altra lacrima sulla guancia… “Oggi sarei uscito…”


Carità: Una donna rientra a casa e trova il marito a letto con una bella e giovane ragazza. “Porco schifoso!” gli grida la donna, “Come hai potuto farmi questo, una moglie fedele, la madre dei tuoi figli! Ti lascio immediatamente, chiederò il divorzio!” E il marito: “Ehi un momento, lascia che almeno ti spieghi una cosa…” “Va bene, – dice lei – tanto queste saranno le tue ultime parole che ascolto…Il marito comincia: ero in macchina per venire a casa quando si è avvicinata questa ragazza e mi ha chiesto un passaggio. Sembrava smarrita, impaurita e indifesa: mi ha fatto compassione, così l’ho fatta salire in auto. Ho notato che era molto magra, mal vestita e assai sporca. Mi ha detto che non mangiava da tre giorni! Così, preso dalla compassione, l’ho portata a casa e le ho scaldato gli involtini di carne che avevo preparato per te ieri sera, quelli che non hai mangiato per timore di metter su peso. Beh, li ha divorati in un istante! Visto che era sporca l’ho invitata a farsi una doccia e mentre era in bagno ho visto che i suoi abiti erano lerci e pieni di buchi: li ho buttati via. Dal momento che aveva bisogno di vestirsi, le ho dato i tuoi jeans di Armani di qualche anno fa, che tu non metti più perchè ti sono diventati stretti. Le ho dato anche l’intimo che avevo comprato per il tuo compleanno, ma che non indossi perchè dici che ho cattivo gusto. Le ho dato anche quella camicetta sexy che mia sorella ti ha regalato a Natale ma che non metti per farle un dispetto, e anche quegli stivali che avevi preso in quella costosa boutique ma che non portavi perchè in ufficio una ne aveva un paio uguali…” A questo punto l’uomo tira un lungo respiro e continua: “Mi era così grata per la mia comprensione e aiuto che mentre l’accompagnavo alla porta, mi si è rivolta in lacrime e mi ha chiesto: Non c’è qualcos altro che tua moglie non usa più?


All’inferno: Un uomo muore e va all’inferno. Dopo circa un paio d’ore che se ne sta in disparte a brontolare un
diavoletto lo avvicina e gli chiede perchè e cosi triste e sconsolato. L’uomo risponde :” Perchè dovrei essere felice sono all’inferno!” Il diavoletto controbatte:”Qui non è cosi male, a te piace bere?” L’uomo “Certo!” “Allora il lunedi ti divertirai c’è l’open bar, tequila, gin, rum, vodka, birra a volontà e non ti farà male, sei già morto!” “Fico!” “Fumi?”
“Si!” “Allora il martedi impazzirai, sigari da tutto il mondo, tabacchi esotici, narghilè, pipe e sigarette a non finire e non ti farà male, sei un fottuto morto!” “Bene!” “Ti piacciono le droghe?” “Certo che si, non sarei qui altrimenti!” “Perfetto il mercoledi c’è il droga party, ecstasy,erba,hashish, trip, eroina, funghi allucinogeni, tutto quello che
vuoi e di primissima qualità, e non rischi certo di morire!” “Uno sballo!”. “Sei gay?” “No!” “Peccato, allora il giovedi non ti divertirai molto!”


Miracoli: Cristo torna sulla terra e incontra un lombardo, un toscano e un romano.
“Sono Cristo”, dice, “se avete un malanno, basta che io vi tocchi e vi passerà.
Il lombardo dice: “Io ho un reumatismo a questa spalla”.
Cristo gli tocca la spalla e il reumatismo passa.
Il Toscano dice “Io ho preso una storta e mi fa male questa caviglia” Cristo gli tocca la caviglia e il male passa.
Cristo guarda il Romano e chiede: “E tu figliolo, qual è il tuo problema?” E il Romano: “Nun me toccà che c’ ho ancora sei settimane de malattia!!!”


Angelo: Un angelo appare ad un ragazzo, che è sempre stato buono e generoso con tutti.
Gli dice che è giunto per premiarlo e che il Signore gli farà scegliere tra 3 doni: ricchezza, saggezza,bellezza. Senza alcuna esitazione, il ragazzo sceglie la saggezza.
– Fatto!!! – esclama l’angelo e sparisce con un lampo di luce.
Il giorno dopo il ragazzo racconta il tutto ai suoi migliori amici.
– Fantastico! Dicci qualcosa… – fa uno di loro, curioso di sapere cosa significhi essere saggio.
Il ragazzo sospira e dice:
– Avrei dovuto prendere i soldi…


In Chiesa: Un anziano fedele si reca in Chiesa per confessarsi. Il confessionale è libero, si inginocchia e comincia a parlare…
– Padre, mi ascolti, … io ho molto peccato…
– Dimmi figliolo, che cosa hai fatto?
– Sa, quando c’era la guerra ho tenuto nascosto in casa un ebreo…
– Ma via! E questo sarebbe un peccato? Ma è un’azione meritoria della massima ammirazione. Tu gli hai salvato la vita!
– Beh, sì, padre… questo è vero, però io gli ho chiesto dei soldi…
– Questo non e’ bene, figliolo… e, dimmi, quanto gli hai chiesto?
– Centomila lire al giorno…
– Accipicchia! Questo macchia un po’ la tua buona azione! Ma, d’altronde, resta il fatto che gli hai salvato la vita… Vai in pace, figliolo, io non ho nulla da cui assolverti!
Il fedele si alza, fa qualche passo ma poi si rigira e ritorna al confessionale:
– Padre, che pensa: è il caso che glielo dica che la guerra è finita?


un uomo lascia la sua macchina in un parcheggio con un cartello scritto: TANTO LA RADIO NON CE L’HO. al suo ritorno, non vede più la macchina, e trova sotto la sua scritta un’altra frase: NON TI PREOCCUPARE, TANTO LA RADIO CE LA METTIAMO NOI!!


Cosa fa più piacere ad un uomo di un’incredibile prestazione sessuale? Degli amici che gli credano.


Le quattro regole basilari della donna per la felicità del suo matrimonio sono: 1. E’ importante trovare un uomo che sappia cucinare e tenere pulita la casa. 2. E’ importante trovare un uomo che guadagni molto e sia molto bravo nel suo lavoro. 3. E’ importante trovare un uomo a cui piaccia veramente molto fare sesso. 4. E’ importantissimo che questi tre uomini non si conoscano mai.


Un aereo decolla da Fiumicino diretto a Milano. È carico di passeggeri. Raggiunta la quota di volo, il comandante esordisce all’interfono: “Signore e signori, è il comandante che vi parla. Stiamo volando a seimila metri, il tempo a Milano è splendido, e il volo sarà tranquillo, senza vento e turbol… ODDIO!!!!!” (… silenzio…) Dopo qualche istante di nuovo il comandante: “Signore e signori, scusate per quanto successo poco fa, ma la hostess mi ha rovesciato il caffè bollente in grembo. Dovreste vedere il davanti dei miei pantaloni!!” E un passeggero da in fondo al velivolo grida: “Ah, è niente, dovrebbe vedere il didietro dei miei!!!”


un signore a roma sta aspettando che parta l’autobus su cui è salito. Dopo circa 10 minuti l’autobus non è ancora partito, allora seccato fà all’autista : “Ahooo, quando parte ‘sto cesso? !” e l’autista risponde : “Quando se riempe de STRONZI !!!!”


Nel quartiere di Napoli dove vive, Donna Maria è molto apprezzata per la sua bellezza; moglie di un medico, è colta ed elegantissima. Gennaro il custode la desidera pazzamente ed una mattina mentre la Signora le passa d’avanti si lascia scappare, sia pur sottovoce: Madonna che bella femmina! Non so cosa darei per farmela! La Signora se ne accorge, torna sui suoi passi e dice: “Cosa avete detto?” “Niente Signò, perchè?” “Su Gennaro, non fate il furbo! Vi ho sentito benissimo; abbiate il coraggio di ripetermelo in faccia!” “Ma veramente… ecco non volevo essere scortese ma… voi… siete così bella che io… io sto uscendo pazzo, Signò!” “Ah si? Ma bene! Allora sapete che cosa dovete fare?” “Sì, Signò: Mo mi faccio una doccia fredda e scusate tanto… ” “Ma no Gennaro non fate così… vi piaccio proprio tanto?” “Da impazzire… non so cosa pagherei… oh mi scusi, ma vede, non ragiono… ” “Gennaro, volete togliervi lo sfizio?” “Signò, che dite?” “Dico che se volete togliervi il capriccio, venite domani mattina alle undici con in mano tremila euro ed io soddisferò ogni vostro desiderio… ” “Tremila euro?… Ma Signò, dove li trovo tremila euro?… Non ho tutti quei soldi… ” “Mi dispiace Gennaro… comunque, la proposta e sempre valida: Venite con tremila euro e non vi pentirete!” “Si, certamente… Grazie Signò, grazie tanto lo stesso!” Ma l’indomani mattina Gennaro si presenta puntuale con tremila euro, tra la sorpresa della stessa Signora: “Gennaro, ma allora siete proprio pazzo di mè se siete arrivato a svenarvi… !” E così, la Signora si concede a Gennaro facendogli provare emozioni indescrivibili. Dopo un paio d’ore rientra il marito. “Ciao , Marì. Come stai?” “Bene, grazie e tu?” “Io bene… senti… è venuto Gennaro?” “Co… cosa? non ho capito. ” “Avanti, su!… ti ho detto: é venuto Gennaro verso le 11? ” “S, si e venuto… ” “E ti a portato tremila euro?” “Si ma guarda che… ” “Basta così, volevo solo avere la conferma!” “Ma caro, ti posso spiegare… ” “Non c’è nulla da spiegare… Gennaro è un vero uomo!… Un uomo di parola!” La moglie rimane allibita… “Ma caro, non capisco!?” “Sai, ieri pomeriggio mi incontra e mi fà: Dottore, prestatemi tremila euro che domani alle 11, quant’è vero Iddio , ve li riporto!!!


Per 10 anni ho dovuto sopportare le mie zie che ai matrimoni di fratelli e cugini, si avvicinavano con un sorrisetto e dandomi una pacca sulla spalla, mi dicevano:
– Allora, sarai tu il prossimo?
Poi ho iniziato a fare lo stesso ai loro funerali ed hanno smesso.


Ho un’amica talmente brutta che i suoi parenti tengono una sua foto sul caminetto per tenere lontano i bambini dal fuoco!


ATTENTATO!!! arrestata Heidi per overdose… ora si capisce perchè i monti le sorridevano e le caprette le facevano ciao!!!


Che differenza c’ è tra uno scarafaggio e una vedova? Lo scarafaggio con una scopata lo uccidi, invece una vedova con una scopata la rimetti al mondo.


Un professore di anatomia interroga una futura giovane infermiera all’esame:” Qual è la parte del corpo che si dilata fino a sette volte rispetto alla sua grandezza iniziale?” La giovane infermiera arrossisce e comincia a balbettare qualcosa di incomprensibile. Il professore allore interviene e dice:”Vi interrompo subito, signorina. Vedo che siete diventata rossa come un peperone…Si trattava della pupilla! Credo che nel vostro futuro avrete delle grosse delusioni!”


Questa è una storia vera che ha fatto ridere lo stato del Michigan per due giorni. Si tratta di una presentatrice del telegiornale molto imbarazzata e che, in avvenire ci penserà due volte prima di parlare. Questa presentatrice l’indomani di un giorno in cui avrabbe dovuto nevicare (ma che non aveva nevicato), si rivolge in diretta al signore delle previsioni meteo per dirgli:”Allora Bob, dove sono i 20 centimetri che mi avevi promesso ieri sera?”. Non solo Bob ha dovuto lasciare lo studio, ma la stessa cosa ha dovuto fare la maggioranza della troupe televisiva perchè stava morendo dalle risate…


Le donne: non pretendo che Dio le dotasse di un libretto di istruzioni per noi poveri uomini, ma almeno il bottone di spegnimento poteva metterlo bene in evidenza!


Un tenente dei carabinieri si avvicina ad una prostituta.
– Senta, quanto vuole per la mia compagnia?
– Trenta euro.
– Comapagniaaaa, avanti!


Sapete perchè i carabinieri non mangiano i ghiaccioli verdi? perchè credono che siano acerbi!!!!!!!


Un finanziere, un poliziotto e un carabiniere si ritrovano in servizio in una zona disagiata, costretti a mangiare alla meglio, appoggiati ai cofani delle auto, giubbotto antiproiettile sempre indossato, inevitabile pranzo al sacco Il finanziere guarda nella sua busta preparata dalla moglie e fa… “Panino col prosciutto… e voi? ” Il poliziotto controlla la sua busta “Panino col prosciutto pure io” Il carabiniere li imita “Panino con prosciutto come voi” I tre mangiano mugugnando un po’. Trascorrono i giorni e i militi continuano a trovare per pranzo un panino con il prosciutto ciascuno. Un giorno d’estate, esasperato dalla monotonia, il finanziere esclama “Basta cazzo! Se anche stavolta mia moglie ha preparato un panino al prosciutto giuro che prendo la pistola e mi sparo!” Nella busta c’è infatti il solito panino e prima che gli altri due possano reagire, il finanziere estrae la pistola d’ordinanza e si spara un colpo in testa Il poliziotto esclama febbrile “Giusto! Il collega ha dimostrato di avere palle d’acciaio e noi poliziotti ce le abbiamo toste come quelle dei finanzieri. Adesso, se anche stavolta trovo il panino al prosciutto per pranzo, giuro che mi sparo anch’io!” Il poliziotto trova il solito panino, emette un grido furibondo, con gesto solenne estrae l’arma d’ordinanza e si spara in testa. Il carabiniere si guarda attorno frastornato. E’ rimasto solo con due cadaveri “Che colleghi coraggiosi! L’arma però non può essere da meno. Se anche io trovo il solito panino col prosciutto mi sparo un colpo in testa!” Inutile dire che anche il carabiniere trova l’immancabile panino e, in pochi secondi, si suicida con un colpo in mezzo agli occhi. Il giorno dei funerali, le vedove camminano affrante al fianco delle tre bare che si avviano al cimitero. La moglie del finanziere non smette di piangere e disperarsi “Ma perchè lo hai fatto? Non ti piaceva il panino al prosciutto che ti preparavo? Potevi dirmelo te lo avrei fatto al formaggio, alla mortadella, alle melanzane, perchè ti sei sparato, perchè? ” La moglie del poliziotto avanza lenta, fra un singhiozzo e l’altro “Ma perchè lo hai fatto? Non ti piaceva il panino al prosciutto che ti preparavo? Potevi dirmelo, ti avrei cucinato il pollo ai peperoni, la frittata di verdure, il timballo di maccheroni, ti avrei cucinato tutto quello che volevi, perchè ti sei sparato, perchè? ” La moglie del carabiniere chiude il mesto corteo. Cammina tranquilla, in nero come le altre, ma quasi rassegnata ” Ma perchè lo hai fatto? Capisco il finanziere, capisco anche il poliziotto, ma tu…….. tu il pranzo te lo preparavi da solo !”


Siamo in Sicilia, un automobilista vede dei carabinieri ad un posto di blocco che mettono il dito nei serbatoi delle auto e poi se lo leccano. Ma che cosa state facendo dice l’automobilista ai carabinieri e i carabinieri, gli ordini sono chiari, dobbiamo fermare tutte le macchine che vanno a Marsala.


2 carabinieri decidono di passare il week end assieme in montagna, allora chiamano in albergo e prenotano una suite. Arriva il meritato week end e i 2 si dirigono in montagna, arrivano in albergo e dicono vicino al proprietario: Salve, siamo il maresciallo forte e l’ appuntato rossi abbiamo prenotato una suite qualche giorno fa. Il proprietario: Maresciallo, mi dovete scusare ma la suite non è più disponibile causa lavori, però ho 2 stanze bellissime, l’unico problema che hanno il bagno in comune. Allora il maresciallo guarda l’appuntato con aria indecisa e poi si rivolge vicino al proprietario: dimmi una cosa ma il comune è lontano da qui?


– Perché i genovesi guardano i film porno al contrario?
– Perché gli piace il lieto fine, quando la prostituta restituisce i soldi al cliente.


Un genovese sta espletando le funzioni fisiologiche sopra una turca. Dalla tasca gli esce una monetina da 20 centesimi che finisce proprio sopra il mucchietto. Il genovese la guarda un po’ schifato, allora prende una moneta da 1 euro e la butta nella turca.
– Per 20 centesimi non ci metto le mani,ma per 1 euro e 20 le mani nella merda ce le metto eccome!!!


Un tizio chiama il pronto soccorso:
– Venite subito, il mio bimbo ha ingoiato un preservativo.
Dopo cinque minuti, lo stesso tizio richiama il pronto soccorso:
– Lasciate perdere, ne ho trovato un altro.


Un ingegnere si presenta sul posto di lavoro. E’ il suo primo giorno. Il principale gli mette una scopa in mano e gli dice:
– Ecco, questa e’ una scopa, come prima cosa potresti dare una spazzata all’ufficio.
– Una scopa?! Ma guardi che io sono un ingegnere!
– Hai ragione, scusa, vieni di là che ti faccio vedere come funziona.


– Come si accoppiano ricci?
– Attentamente, molto, molto attentamente.

Statistiche

12 risposte a Barzellette

  1. Xx=Skizz=xX ha detto:

    hahaha!!!bellixxime

  2. bigbruno ha detto:

    @Xx=Skizz=xX: 😛 ridere fa bene, sempre… è una delle poche cose belle della vita, non credi? un cordialissimo saluto, bb.

  3. rosy ha detto:

    ke carine ste barzellette..ahahahahahhha!! ai ai ai..ke risate..figghioli

  4. rosy ha detto:

    salvo e micaela

  5. rosy ha detto:

    sofffio 4 ever

  6. bigbruno ha detto:

    @rosy: sono contento ti siano piaciute!!! grazie della visita, ma ti aspetto ancora! un caro saluto, bb.

  7. @l&$$@ndr@ ha detto:

    Divertentissime queste barzellette…Adesso ve ne dico 2 io…
    Un vecchio passeggia per la spiaggia e vede un campo nudisti,questo và vicino alla cassa e fa:”Scusi quanto costa l’entrata?” il cassiere:”Entrate non costa niente,se vi piace rimanete”.
    Poi gli fà:”Guardate che se vedete una donna inchinata non vi preoccupate potete fare quello che volete, tutto è concesso”.Il vecchio entra camminando vede una donna inchinata,allora va dietro la donna e se la fà…Poi camminando và a sbattere e gli cade la pipa da bocca,si và per abbassare e da dietro viene uno glielo mette e se ne va…Lui si alza e fà:”Vabbè non posso dirgli niente perchè qui tutto è concesso”…Poi continua a camminare, gli cade dinuovo la pipa e dinuovo…Poi capita sempre la stessa cosa…Ad un certo punto si scoccia esce e fà:”Io qui dentro non vengo più”ed il cassiere:”Ma come mai,perchè non volete venire?”allora il signore:”No questa spiagga non fà per me…Io qua dentro riesco a fare l’amore solo una volta,e la pipa mi cade 30 volte!!!!”
    Hahahahahahahaha

    Siamo nella casa di Pierino allora la mamma fà vicino a Pierino:”Pierino ne siamo in troppi tu stanotte dormirai nel letto con il nonno!”,fà Pierino:”No mamma io nel letto col nonno non ci dormo” e la mamma fà:”Pierino devi dormirci e basta!”.La notte Pierino sente urlare il nonno :”Voglio una femmina,datemi una femmina…datemi una femminona!!”…Pierino allora si sveglia e fà:”O’nò adduormt’ nata vot’ pcchè o’ pesc’ ca tien’ mman e o mij”!!!
    Hahahahahahahahahahahahaha

  8. bigbruno ha detto:

    @@l&$$@ndr@: azz… che nic!!! 😛 buon passaggio, gentile visitatore…e tante scuse x la tardiva risposta! 😦 ho piacere che ti siano piaciute le barzellette di questa pagina, e ridere fa sempre bene vero? 😀 anche la tua prima non è male, ma la seconda… sarà che sono un po’ rinco… ma mica l’ho intesa bene! 😛 mi ci vorrebbe un traduttore… un caro saluto, bb. 8)

  9. BENITO ha detto:

    RIPETI TANTE VOLTE
    _ MIA SORELLA è UNA GAMBA GRASSA
    -MIA SORELLA è UNA GAMBA GRASSA
    – MIA SORELLA è UNA GAMBA GRASSA
    MIA SORELLA è UNA GAMBA GRASSA …

    CONTINUA ANCORA E RIPETI SEMPRE …. MIA SORELLA E UNA GAMBA GRASSA.

    (finirai dicendo così : … MIA SORELLA E UNA GRAN BAGASSA….
    ….. CIAO BENITO…

    • bigbruno ha detto:

      che fortuna…sono figlio unico! 😛 😛 😛 azz…è vero, ho provato e… ahahahah!!! 😀 forte davvero… grazie d’aver scritto il commento, benito e… torna a trovarmi!!! un saluto cordialissimo, bb.

  10. nik ha detto:

    ahahah divertenti….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...