La pausa…evviva!

L’ultimo commento al post precedente mi ha dato l’input a scrivere questo (grazie Gio`). Premetto che sto battendo le dita su una tastiera “polacca” e incontro non poche difficolta`… Perdonerete qualche piccolo errore.

Gia`… sono in Polonia, con la mia splendida compagna! Abbiamo approfittato di UNDICI gg di ferie comuni, e delle condizioni sanitarie di mamma, x esaudire questo piccolo sogno.

E` un anno preciso che Anna non vede i suoi parenti, e per me e` la prima volta! Con motivazioni diverse, entrambi stiamo vivendo questi momenti con emozione e trasporto.

Accompagnati dal mio cuginone e dopo aver salutato la cara Susyna, siamo partiti dal “Galilei” di Pisa alla volta di Cracovia. Accantonati i primi 10-15 mn dopo il decollo, nei quali ho litigato con la mia testa che andava x i fatti propri, tutto e` filato liscio come meglio non si puo`.

Tre gg a Cracovia in giro x la citta`(Piazza del Mercato, il Castello di Wawel, il grande Parco interno (oasi di pace e serenità), con puntate a WIELICZKA (visita alle miniere del sale…incredibili!) e a ZACOPANE, immerso in una cornice naturale incantevole (con salita in funivia fino a quota 2000, davanti ad uno spettacolo indimenticabile!).

… e questa era la bozza partorita nel pc dei cognati polacchi! Riprendo le redini dal mio fidato notebook, fra le mura sammarcelline! Si… siamo a casa, e da una settimana! Chiedo venia x l’ennesima volta, ma tracciare il resoconto della gita oltralpe, da là, era impossibile!

Dopo la scorpacciata d’aria alpina, ci siamo diretti a LUBLIN, con l’autobus (viaggio durato 6 lunghe ore!). Da lì, sempre su ruote (assai attempate😉 ) ultimo strappo con meta il piccolo, ma grazioso, appartamento di Anna. E siamo a venerdi 17 (azz… ci penso solo adesso… meno male!!!😀 ). Arrivano il fratello, la cognata e la mamma di Anna e…alleluia… il ghiaccio è rotto!😛 Baci e abbracci a profusione, ma il dialogo è, sigh sigh, fatto solo di sguardi e sorrisi… La lingua, anche se abbondantemente previsto, si rivelerà uno scoglio insormontabile! Appare, e rimarrà, l’unica nota davvero negativa di tutta ‘sta faccenda! Ma sopperisco con la mimica, non temete…

Trasbordo del necessaire sulla Golf di Jurek (questo il nome del giovane cognato) e altro spostamento verso la casa dei suoceri… Mezzoretta di auto (caspita come pigia la bella cognata!) e finalmente abbraccio il babbo di Anna! Ha delle mani che paiono badili e la mia ci si perde dentro…😀 Gli dico, ridendo, io e lei sempre amici, ok?🙂🙂🙂 Poi è la volta della nonna (90 anni, ma che forza, ragazzi!) dei nipoti, dell’altra cognata col marito, di zii, cugini, amici… Tutta gente simpatica e affabile, semplice e modesta nei modi, rispettosa ed educata!

Il sabato lo passiamo, o meglio…lo passano, nella preparazione della fatidica Comunione di Katarzyna (ma, dico io…un altro nome no???😀 ) Un brulichio di mani che trepidanti, ma assolutamente competenti, lavorano ai fornelli, al forno, sulla tavola… Ania (Schumi in gonnella) e sua sorella sono cuoche quasi professionali, specializzate nei dolci, e non ci mettono molto ad assemblare torte e pasticcini in quantità industriale! Un assaggino ogni tanto mi conferma la veridicità di quanto anticipatomi dalla mia adorata…squisiti!!!😛😛😛

Domenica 19 settembre. Eccoci qui… Tutto è pronto! Tirati a lucido ci avviamo, a bordo d’una splendida Volvo 4×4, verso la Chiesa, distante solo pochi chilometri. I bambini sono splendidi, nei loro vestiti candidi, e l’atmosfera che si respira è surreale… Funzione bella e toccante (oh, ricordate…è in polacco! ma mi par di capire ugualmente…), con gli spettatori assolutamente rispettosi, in silenzio, totalmente coinvolti.

Foto di rito (poche, in verità) e poi via, alla mangiatoia! I genitori della piccola hanno attrezzato un loro capannone, adibito altrimenti a magazzino, sistemando tavoli e panche sufficienti x una quarantina di commensali. Agli occhi una visione indimenticabile… ogni sorta di leccornia tradizionale e culturalmente irrinunciabile fa bella mostra di sè, supplicando d’essere assaggiata! Rispettando tempi e modi, propri del luogo, passiamo il pomeriggio cazzeggiando e, soprattutto, mangiando e bevendo in lieta compagnia! Ci sono stati frangenti nei quali sarebbe stato facile scivolare nuovamente nel vortice dell’alcool, ma il bb ha retto il colpo, stoicamente!😀😀😀 In verità ho assaggiato un paio di volte la mitica vodka al miele, e una pure la classica, ma non ho trasceso! Bravo, eh? Azz… ma lo sapete che ho disquisito sul nettare di Bacco? Insistevano nel dire che un liquido rossastro, sì buonissimo ma dolciastro e non certo di 12-13°, ma piuttosto di 20-22, era il loro vino! Dopo fiumi di parole, di versi, di smanettamenti, di risate e…di assaggi, abbiamo assodato che di uva non v’era traccia e che quindi non poteva essere classificato come vino! alla grande!!!😀😀😀 Ci siamo accomiatati solo nel tardo pomeriggio, fra una moltitudine di baci e di abbracci…

Lunedi di riflessione😉 e martedi di escursione😛 ! Si, Jurek e Ania c’hanno portato in visita in un paese ad una ventina di km, Kazimierz Dolny, d’una bellezza sconcertante! Dalle 10,00 ne siamo ripartiti alle 18,30 girandolo in lungo e in largo, alla scoperta d’ogni pertugio da immortalare (e magari caricare online😉 ). Strade caratteristiche, piazze bellissime, natura circostante, il grande (e pericoloso) fiume Vistola, lo straordinario Convento francescano, le case coi loro incredibili tetti…mi hanno invaso il cervello x tutta la giornata e anche x quelle seguenti!

Mercoledi, Giovedi e Venerdi passati a casina “nostra”, fra una visita e l’altra delle amiche ed ex colleghe di Anna (coi loro piccoli e graziosi bambinelli…grrr!!!). Sabato mattina partenza, con ben più d’una punta di commozione, verso la stazione del treno d’una città vicina. Ultimi baci e abbracci a Jurec e Ania e via, verso Lublin, e poi a Cracovia, e alle 19,30…motori al massimo! vroom vroom… ci alziamo x Pisa!

Arriviamo alle 21,30 e troviamo Susy e Roby ad attenderci, e a portarci a S. Marcello! Grazie ragazzi… questo è stato un gesto bellissimo, di cui vi siamo sinceramente grati.

Montate le scale…accensione della macchina del caffè!!! Due sole cose mi sono mancate, materialmente, in Polonia… Per importanza: un letto decente e… il caffè! Di entrambi ne ho fatto a meno (e che dovevo fare???). Di certo non sono schiantato ma… ora mi rifaccio, ok? Con permesso…

Voglio chiudere con qualche considerazione, seria… 1) Esperienza bella e incisiva, che mi ha lasciato tanto, dentro… 2) La mia Anna è… fantastica!  3) Francy…sapessi come sei stata nei ns cuori! Io, ma anche Anna, credimi, ti vogliamo tantissimo bene!!!

Vs BB


Questa voce è stata pubblicata in felicità, pensieri e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a La pausa…evviva!

  1. Annamaria ha detto:

    Cielo, ho sbagliato a pubblicare il commento. E’ nel post precedente, scusami BB

  2. Annamaria ha detto:

    Bello, colorato…sa di allegria, bravo…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...