I veronesi

Sono proprio felice dell’arrivo dei parenti di Verona! Sono giunti a San Marcello nel 1° pomeriggio di ieri e, appena sistemati i bagagli in albergo, mi hanno telefonato x dirmi che capitavano di lì a poco. Subito ho chiamato la Francy, e appena dopo mi sono “bardato”… si, xché volevo trovassero il bb in piedi. Stavolta sono in 6 (con una new entry): zio e zia, i due figli e le relative fidanzate (ne conoscevo una sola, finora). Eccoli… che bello! Ogni volta i ns visi parlano da soli, esprimendo gioia nel guardarsi. I “vecchi” sempre in forma smagliante, i cugini alla grande, come si conviene a dei giovanotti di 28 e 31 anni, e le ragazze, di loro più giovani, carine, gentili e assai educate. In un attimo ci siamo seduti al tavolo e… via a discorrere! La mia piccola ha servito il caffè e io, al solito, ho tenuto banco. Dopo un po’, complici occhiate inquietanti 😉 ho passato, a malincuore, la mano. Con una velocità sorprendente le lancette dell’orologio indicavano le 19,00… Ho fissato x 9 in un ristorante non lontano, dove siamo approdati alle 20,30 . La serata è continuata con la medesima serenità, e alle 23,30 (x nulla entusiasti) abbiamo preso la via del ritorno. Nella giornata odierna sono andati in visita agli altri parenti in un paese vicino e ci ritroveremo solo in serata, x cenare nuovamente insieme nel ristorante dell’albergo dove alloggiano. Un uccellino m’ha detto che dovremmo esserci proprio tutti (o quasi)… Ok, sopporterò, diplomaticamente 🙂 8) non sarà poi questo gran disastro, spero… Tra le cose belle che m’hanno riferito ce n’è una in particolare che ho accolto con gioia: a ottobre uno dei cugini convolerà a nozze!!! E io ci sarò, con la Francy, x abbracciare lui e la sposa. Ho sempre avuto un bel rapporto con questo zio, e anche con sua moglie, e l’affetto che ci lega non è comune. Purtroppo, da sempre, viviamo lontani uno dall’altro, ma siamo riusciti a non perderci come spesso succede. E mi trovo pure bene a parlare con questi quattro giovani rampanti… che mi sembrano così “piccoli”, inesperti, ingenui… e che invece, discorsi (e non solo) alla mano, sono belli tosti e molto più avanti di quanto potrebbe sembrare di primo acchito! Oltre che augurarglielo… sono convinto davvero che sapranno destreggiarsi abilmente nell’attuale giungla che li circonda, magari ogni tanto chiedendo lumi ai genitori, che d’intelligenza certo non difettano. Un abbraccio, bb.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in felicità, Pensieri leggeri e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a I veronesi

  1. Gigi ha detto:

    Bella pagina familiare. Un quadretto che dice tutto di te, di tua figlia e dei parenti in visita. Com’era il pranzo?. Abbracci. GG

  2. giulia ha detto:

    Ciao è molto bello ritrovarsi tra parenti in sintonia! Succede così raramente, da quando muoiono i genitori, solitamente tutte queste belle serate se ne vanno via! Sei stato siete stati bravi nel mantenere il rapporto vivo e creativo anche se lontani! Sono felice per te e per Francy e per il risultato della tua gamba! Un abbraccio strucco strucco…….

  3. Farfallaleggera ha detto:

    Beh io sono contenta che ti abbiano trovato “in piedi” così da poterli accompagnare al ristorante, e che soprattutto ti abbiano visto contento…Tutto sta andando per il meglio, e questo non può rendermi che contenta pure a me. (Che italiano!!! fa un pò schifo, ma tu hai capito, vero?) Giò

  4. bigbruno ha detto:

    @gigi: la cena di venerdi (i veronesi, io, la Francy e mio padre) si è svolta in un locale distante una decina di km da S. Marcello, elegante, spazioso, scintillante… Abbiamo ordinato “alla carta”, ma la volontà (inespressa ma comune) era di seguire la via della semplicità. Personalmente ho mangiato una gustosissima pizza “piccante”, sorseggiando acqua… stop. Al ns tavolo sono xò giunti, anche: antipasti toscani, frittura mista di pesce e verdure miste, tagliatelle di farina di castagne, e altre 4 pizze (ai formaggi, al radicchio trevisano, alle verdure e alla mozzarella di bufala). Per finire qualcuno ha preso un dessert e il caffè. Bevande acqua e pochissimo vino rosso toscano. x quella di ieri sera ti rimando al post di oggi… ipersaluto, bb.

    @giulia: ringraziando la signora con la falce… i miei genitori sono ancora vivi e in discreta forma 😉 anche se molto molto casalinghi. Assai di rado riesco a trascinarli fuori di casa, in special modo la mamma, ancorata nelle sue mura amiche… Quando succede è comunque gradevole, soprattutto se con la compagnia giusta. superbacio, bb.

    @giò: 🙂 ti garantisco che il bb ha fatto la sua “porca” figura… 😉 🙂 8)
    p.s.: eheheh… mi ha fatto sorridere il tuo breve scritto 🙂 mi sei sembrata tu la reduce dalla cena… 🙂 🙂 🙂 bacio grande, bb.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...