Alle volte…

… una notizia mi scombussola. Anche se non mi riguarda in prima persona, e neanche mi passa da vicino… fisicamente. Bastano poche parole in un sms x innescare un vortice di pensieri, x rivedere in pochi secondi il film della crescita di mia figlia pensando… ma se invece di così fosse andata in un altro modo? Potrei chiudere il discorso dicendo, con immensa felicità e  obiettiva veridicità… “non ci pensare bruno, xché complicarti la vita! E’ un dato di fatto che non puoi volere nulla di più dalla tua principessina!” Per merito suo, un pochino mio e della sua mamma, e per una fondamentale dose di fortuna… è sempre stata una bambina/ragazza/donna senza grilli x la testa, piuttosto brava a scuola (specialmente alle superiori e adesso all’università), estremamente sensibile e decisamente impegnata anche nel sociale. Un quadro più che soddisfacente, senza alcun dubbio! E ne sono entusiasta, a 360°. Non mi sono mai considerato un egoista, e sarà x questo che quando sento notizie che possono inficiare il rapporto figli/genitori… mi si stringe il cuore. E faccio rullare il cervello alla ricerca di possibili soluzioni, neanche fossi uno psicologo! Accidenti come vorrei poter dare una mano… e invece mi sento così impotente. Dei miei amici sono in difficoltà… e non posso fare nulla se non pensarci. Ci si mette anche la distanza a complicare le cose… ma anche fossi vicino… cosa pretenderei di poter fare? Sono equilibri assai delicati, e l’intromissione di un terzo, anche se mosso da lodevoli intenti, potrebbe essere deleterio. Per ora, amica mia, ti devi accontentare della mia totale solidarietà… e nulla più. Sapessi quanto mi dispiace… e sai che non dico tanto x dire. Col cuore un pochino gonfio, ti mando un cordiale abbraccio. bb

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri pesanti, riflessioni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Alle volte…

  1. giulia ha detto:

    Ciao Big…..il rapporto tra genitori e figli è assai complicato e difficile, tu con Francy sei riuscito a rimanere in sintonia con lei. Lei che non ti crea problemi, una ragazza normale che vive la sua vita e la sua quotidianità con la voglia e la grinta di una ragazza giovane e piena di sogni…! Come si fà ad aiutare genitori in difficoltà con i propri figli, solo ascoltandogli credo e dandogli la tua esperienza! Anche mia figlia è una ragazza ragionevole, studiosa, laboriosa, io alla sua età ero una palla sparata fuori da un cannone per andare a sbattere ovunque, eppure i miei genitori erano doc……hanno sbagliato nel non dirmi quasi mai “NO”……gli amo e gli adoro………è difficile fare il genitore e il ruolo più bello ma complicato che ci sia. Prima di tutto il genitore dovrebbe essere in sintonia con se stesso ma queste sono utopie……….o quasi….un abbraccio. In quanto a sentirsi impotenti davanti a certe cose credo sia inevitabile……………..ciao

  2. bruno60 ha detto:

    @giulia: condivido pienamente il tuo commento, rimanendo convinto che, sostanzialmente, sia una questione di c..o! un carissimo supersaluto, bb.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...